Home > Software ordini collegi > Cofin

La gamma di prodotti per Ordini e Collegi professionali si compone di:

Logo Cofin

IL GESTIONALE INTEGRATO PER ORDINI E COLLEGI PROFESSIONALI

COFIN è un gestionale che comprende vari moduli: Contabilità Finanziaria, Riscossione quote, Gestione Patrimoniale - Inventario, Gestione Formazione, Gestione Albo, in modo da dare una risposta integrata e globale ai problemi gestionali degli Ordini e Collegi professionali.

I moduli di Contabilità (Finanziaria e Patrimoniale), sono conformi a quanto previsto prima dal Dpr n. 696/79 e poi dal Dpr n. 97/2003, quest’ultimo relativamente a quanto previsto dall’art. 48 per gli enti pubblici di piccole dimensioni e consentono la gestione dell’Ordine in aderenza al combinato disposto di cui all’art. 4 del Dlcps. n. 233/1946 ed agli artt. 32, 33 e 34 del Dpr n. 221/1950 (Formazione del Bilancio Preventivo e del Conto Consuntivo, emissione di Mandati e Reversali, gestione del servizio di Tesoreria, tenuta del registro di entrata e uscita, registro dei mandati e delle reversali,   incasso delle quote annuali tramite ruolo, bollettini di ccp, Mav,   inventario del patrimonio dell’Ordine.

Il modulo Albo permette di tenere l’elenco degli iscritti secondo quanto disposto dall’art. 3 del Dpr n. 221/1950, il modulo Gestione Formazione consente la gestione degli eventi formativi (gestione dei partecipanti, rilevazione delle presenze, gestione quote di pagamento, rendicontazione all’Ecm) e il conteggio per ogni iscritto dei crediti conseguiti.


Caratteristiche Tecniche

Multiutente

Multiordine

Multiesercizio

Creato per ambiente Windows® a 32/64 bit, base dati Visual FoxPro® (che consente l’interazione con Word ed Excel)


Cofin – MODULO CONTABILITA' FINANZIARIA


Piano dei Conti

Il programma viene fornito di un piano dei Conti di riferimento ma consente di costruire “su misura” il proprio Piano dei Conti al fine di ottenere una piena rispondenza alle proprie caratteristiche: è prevista, infatti, la struttura per Titoli, Categorie e Capitoli tutti modificabili in base alle proprie esigenze.

Il Piano dei Conti si sviluppa secondo la seguente classificazione:

Entrate/Uscite di parte corrente

Entrate/Uscite in conto capitali

Entrate/Uscite partite di giro

Conti del Patrimonio.

 

“COFIN“ consente la consultazione di tutti quei dati relativi alla gestione del Capitolo (preventivato, accertato o impegnato, riscosso o pagato, ecc.)


Bilancio Preventivo

Si compone di tre documenti:

a) preventivo finanziario gestionale;

b) quadro generale riassuntivo della gestione finanziaria;

c) preventivo economico in forma abbreviata.

 

“Cofin“ prevede, come prima procedura da espletare per la formazione del Bilancio Preventivo, la compilazione della Tabella dimostrativa dell’Avanzo/Disavanzo di amministrazione presunto al termine dell’esercizio in corso, tale voce, insieme al Fondo iniziale di Cassa, “apre” il Bilancio Preventivo dell’anno successivo.

In seguito l’imputazione ai vari capitoli avviene con un ausilio di notevole interesse in quanto il programma fa vedere lo “storico” preventivato sul capitolo nei due esercizi precedenti, nonché il “consuntivo parziale” alla data di redazione del Bilancio Preventivo. Ciò al fine di effettuare una previsione più rispondente al “trend” del capitolo.

Per ogni Capitolo il programma richiede le Previsioni dei “residui presunti”, e “definitive” dell’esercizio in corso per poter poi, con opportune variazioni in aumento/diminuzione, pervenire alla formazione del Bilancio Preventivo dell’anno successivo.

Le Previsioni di Cassa possono essere gestite come sommatoria delle previsioni “Residui + Competenza”, ma anche in maniera autonoma.

“COFIN“ prevede, infine, una apposita procedura per le eventuali variazioni al Bilancio Preventivo da apportare durante l’anno.

 

La procedura si conclude con la compilazione del “Preventivo Economico”, la cui parte prima è mutata dal Preventivo Finanziario, mentre la parte seconda è relativa ai valori che non danno luogo a movimenti finanziari.

 

Accertamenti e Residui Attivi – Impegni e Residui Passivi

Gli Accertamenti/Impegni sono costantemente aggiornati in relazione a quanto viene incassato/pagato, determinando, quindi, gli importi “residui”.

E’ prevista, inoltre, una procedura di “Riaccertamento dei Residui”.

Il programma prevede una fase di “caricamento” dei Residui attivi e Passivi esistenti alla data di installazione del programma, al fine della gestione del partitario dei residui.

Considerato che l’accertamento per ogni singolo iscritto del contributo annuo diventa un operazione molto lunga il programma prevede anche una procedura di riepilogo, in “Genera accertamenti per iscritti” e “Stampa accertamento Multiplo”, dove in un unico documento vengono riassunti tutti gli iscritti, la quota relativa (è possibile accertare quote differenziate mediante la gestione delle categorie) ed il totale dell’accertamento.

 

Mandati e Reversali

I Mandati e le Reversali in conto competenza/residui sono subordinati alla presenza di un Impegno/Accertamento precedente o contestuale; inoltre, é possibile inserire i dati relativi alle movimentazioni dei Conti Correnti o della Piccola Cassa in modo da avere in modo immediato le disponibilità liquide esistenti.

 

Conto Consuntivo

La fase di rendicontazione viene esplicitata nei seguenti documenti contabili:

Rendiconto finanziario gestionale

Conto economico

Situazione amministrativa.

Il Rendiconto finanziario analizza le seguenti gestioni:

di competenza

dei residui

di cassa

secondo lo schema di cui all’allegato 10 del D.P.R. n.97/2003.

 

Il Conto economico dà la dimostrazione dei risultati economici conseguiti durante l’esercizio finanziario.

 

La Situazione amministrativa evidenzia la consistenza della liquidità all’inizio dell’esercizio, gli incassi ed i pagamenti sia in termini di competenza che di residui, i residui attivi e passivi a fine esercizio e calcola, pertanto, l’avanzo/disavanzo di amministrazione.


Stampe

Piano dei Conti

Bilancio Preventivo (finanziario – economico)

Partitario degli accertamenti

Partitario degli impegni

Partitario dei residui

Giornale cronologico delle reversali e dei mandati

Conto Consuntivo (finanziario – economico – amministrativo


COFIN – MODULO RUOLI

formazione della minuta dei ruoli da inviare al CNC, sia su supporto informatico per la trasmissione telematica che cartaceo utilizzando i dati presenti nell’anagrafica iscritti secondo le specifiche previste dal C.N.C (tracciato 290);

segnalazione automatica dei codici fiscali errati in modo da prevenire lo scarto della partita a ruolo;

accertamento per tutti gli iscritti all’albo in unico documento che riepiloga per ogni iscritto la quota dovuta e complessivamente il totale accertato;

possibilità di differenziare tale accertamento “multiplo” per categorie nel caso vi siano iscritti con quote differenti;


Cofin – MODULO RISCOSSIONE DIRETTA

stampa dei bollettini di c/c postale con generazione di un codice a barre associato a ciascun singolo iscritto, il bollettino di c/c è conforme al formato rilasciato da BancoPoste;

possibilità di ripartire la quota da riscuotere, in fase di accertamento, su più capitoli di entrata;

registrazione dell’incasso per reversale effettuata con lettura del codice a barre tramite penna ottica, con richiamo immediato delle generalità dell’iscritto associato al codice e la ripartizione per capitolo di entrata della quota incassata in base all’accertamento;


La procedura, attualmente in uso presso Ordini con un discreto numero di iscritti, (circa 8.000) consente di effettuare la gestione delle quote degli iscritti in maniera del tutto automatizzata ed estremamente veloce.


Cofin MODULO GESTIONE PATRIMONIALE

Questo modulo è nato dalla convinzione che le scritture patrimoniali costituiscono un sistema di rilevazioni ugualmente importanti per una corretta tenuta della contabilità che non può essere esclusivamente “finanziaria” ma, deve essere, per imprescindibili esigenze di completezza, anche “patrimoniale”.

 

Il programma consente di tenere separati inventari per i Beni Immobili e per i Beni Mobili.

Gli inventari sono tenuti aggiornati sulla base di Buoni di carico e scarico.

Le risultanze degli inventari vengono riportati nello Stato patrimoniale secondo lo schema previsto dall’allegato 13 al Dpr n. 97/2003.

 


Cofin – MODULO GESTIONE ALBO PROFESSIONALE

Questo modulo, nasce dall’esigenza rappresentata dai ns. clienti di potere utilizzare dei programmi che consentano una gestione informatizzata ed integrata dei vari aspetti gestionali e contabili degli Ordini e Collegi professionali, infatti la base dei dati degli iscritti all’Albo in questo modulo diventa l’anagrafica iscritti del modulo di contabilità, in questo modo è sufficiente tenere aggiornato l’Albo per avere la base dei dati necessari per la stampa dei Ruoli o dei Bollettini per la riscossione diretta (Modulo Ruolo o Riscossione Diretta) evitando duplicazioni di operazioni e semplificando il lavoro amministrativo e contabile.

 

Il modulo è strutturato in Albo/i-Elenchi Speciali, Sezioni e Settori secondo quanto previsto dalla recente riforma degli ordinamenti professionali delle professioni tecniche di cui al Dpr n. 328 del 5 Giugno 2001.

 

Il modulo gestisce:

Anagrafica iscritti all’Albo con specifica della Sezione e del Settore;

Elenco professionisti per specializzazione;

Variazioni Anagrafe Tributaria;

Studi associati;

Statistiche;

Status storico;

Titoli di Studio;

Stampa Etichette;

Stampa Albo professionale;

Creazione / Verifica codice fiscale;

Stampa certificati;